2 Tappa: Siena

Per vedere la 1 tappa di Firenze clicca qui.

Come da tabella di marcia dopo Firenze ci siamo diretti a Siena. Abbiamo deciso di andare in treno in quanto più veloce rispetto al bus. Prezzo? FIRENZE-SIENA a 12€, e in un’ora e 30 minuti siamo arrivati a destinazione.

La città è molto piccola quindi se avete intenzione di prenotare un albergo vicino al centro storico non serve prendere mezzi di trasporto per arrivarci, è sufficiente una mappa della città per orientarsi e voglia di camminare e volgi di camminare.

#CONSIGLIO: per non perdere tempo per cercare l’hotel è bene procurarsi una mappa della città prima dell’arrivo e marcare dove si trova la struttura nella quale alloggerete così da essere già orientati. Clicca qui per scaricala.

Abbiamo alloggiato presso l’affittacamere AURA a 15 minuti a piedi dalla stazione, nuovo ma costoso.

IL PALIO

Quasi per caso, camminando per il centro di Siena ci siamo accorti che durante il periodo di soggiorno si svolgeva uno degli eventi più conosciuti per la città ovvero il Palio.

Il Palio di Siena è una competizione fra le contrade di Siena nella forma di una giostra equestre di origine medievale.

La “carriera”, come viene tradizionalmente chiamata la corsa, si svolge normalmente due volte l’anno: il 2 luglio si corre il Palio in onore della Madonna di Provenzano, e il 16 agosto quello in onore della Madonna Assunta.

In occasione di avvenimenti eccezionali, di ricorrenze cittadine o nazionali ritenute rilevanti e pertinenti (ad esempio: il centenario dell’Unità d’Italia), la comunità senese può decidere di effettuare un Palio “straordinario”, corso tra maggio e settembre.

L’ultimo si è tenuto nel 2000, per celebrare l’ingresso nel nuovo millennio.

La cittadina, per quanto sia piccola, è frammentata in 17 suddivisioni storiche all’interno delle mura medievali chiamate Contrada. Ogni anno ne vengono estratte 10 che parteciperanno alla competizione gareggiando per il Palio ovvero uno drappellone di seta dipinto da un’artista raffigurando il tema dell’anno scelto dall’Amministrazione Comunale. La prima gara risale intorno al 1260 e la città ha mantenuto la tradizione fino ai giorni nostri.

#CONSIGLIO: Se decidete di visitare Siena e non siete particolarmente interessati al Palio è meglio soggiornare al di fuori delle date sopraindicate in quanto durante la celebrazione i prezzi degli Hotel aumentano drasticamente e le vie del centro di sovraffollano risultandone impercorribili.

Tornando a Siena, è una cittadina a 322 m.s.l.m. caratterizzata da un arredo urbano prettamente medievale. Il centro città è molto caratteristico in quanto sembra essere rimasto fermo agli anni del medioevo.

COSA VISITARE A SIENA?

Non prevedete di stare più giornate in quanto una è più che sufficiente per visitare l’intera cittadina. Vi segnaliamo i monumenti e luoghi principali:

#CONSIGLIO: se alloggiate fuori le mura, per arrivare in centro sono disponibile le scale mobili situate in due punti della città, Via Baldassarre Peruzzi al Parcheggio di San Francesco e l’altra di fronte la stazione dei treni.

COSA MANGIARE A SIENA?

Passiamo al lato culinario, se volete passare una bella serata all’insegna della tranquillità e della buona forchetta consigliamo un paio di ristoranti economici è di buona qualità

Osteria boccon del prete

Prezzo medio: 10 €

Specialità: Locali 

Recensione trip advisor: clicca qui 

 

Commenti

comments

A proposito dell'autore

GiraMundo a Malta

Sono Stefano e non sono un travel blogger. Le etichette non mi sono mai piaciute. Vivo da più di 4 anni a Malta e ho creato questa guida di Malta con informazioni utili per le tue vacanze a Malta e nel caso avessi deciso di viviere nell'isola. Il tutto con un tocco originale.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

error: Il contenuto è protetto ;)