Come di consuetudine la rubrica #storieincredibili riporta la storia di gente ordinaria che ha fatto una scelta straordinaria: inseguire i propri sogni. Oggi conosciamo la frizzante Erika, una di quelle viaggiatrici che ha mollato tutto per cambiare vita. Ha rinunciato alla certezza di un lavoro con un contratto indeterminato per licenziarsi e scegliere l`adrenalina del viaggio. Si, per viaggiare.

Ho avuto modo di conoscere Erika qualche anno fa in quanto eravamo colleghi, lavoravamo per la stessa multinazionale. Due caratteri diversi, lei frizzante e espansiva io più introverso ma una cosa ci accomunava prima e tutt’ora: la grandissima passione per i viaggi. Dopo un paio di anni che mi licenziai per mettermi in viaggio, un amico in comune mi chiamò e mi disse:

 

Sai chi si è licenziata per andare in Messico? Erika.

Non mi sorprese. Sapevo che l’avrebbe fatto. Erika è il tipo di persona che vede il bicchiere mezzo pieno e se qualcosa non le va a genio, senza troppe pare, te la dice. Queste caratteristiche le permettono di avere il carisma giusto per essere una perfetta viaggiatrice a lungo termine. Ora ti lascio alla continuazione della storia di Erika.

✈ ✈ ✈

1. PRESENTATI BREVEMENTE

Sono nata nella provincia di Pordenone, cresciuta in Emilia Romagna per poi ritornare nelle terra d’origine, 15 traslochi alle spalle..che dire..con la valigia in mano ci sono nata e cresciuta.
Ciao a tutti io sono Erika.
✈ ✈ ✈

2. COME MAI LA SCELTA DI MOLLARE TUTTO E PARTIRE?

Avevo un sogno nel cassetto…e dopo tutti quei traslochi il cassetto iniziava a pesare..così l’ho aperto =) mi sono chiesta se veramente avere la vita così ben scandita da lavoro, impegni, orari, fosse quello che mi rendeva felice..la risposta ovviamente è stata no, volevo stare all’aria aperta, in mezzo alla natura e mi trovavo ogni giorno chiusa in un centro commerciale o in un negozio..non volevo continuare a sognare e basta, volevo concretizzare.
✈ ✈ ✈

3. DI COSA TI OCCUPAVI IN ITALIA?

Lavoravo per una multinazionale d’abbigliamento come Visual Merchandiser, prima commessa e prima ancora grafica.
✈ ✈ ✈

4. COSA TI HA SPINTO A MOLLARE LA ROUTINE PER VIAGGIARE?

Dici bene routine, letale per quel che mi riguarda, credo non ci sia cosa peggiore per uccidere l’animo umano. Non è che una mattina mi sono svegliata e ho mollato tutto presa da un illuminazione divina, ho iniziato un paio d’anni fa a guardare la vita di tutti i giorni da un altra angolazione, a capire che mi stavo perdendo qualcosa di più.
✈ ✈ ✈

5. COSA VUOL DIRE PER TE VIAGGIARE?

Vuol dire spogliarsi di tutto e di tutti, vuol dire improvvisazione, rinascita, conoscenza, vuol dire umiltà, miglioramento…viaggiare per me è quell’azione, che fa sì che fuori di te scopri posti nuovi e dentro di te universi che neanche sapevi di avere.
✈ ✈ ✈

6. SEI PARTITA DA SOLA?

No, con il mio ragazzo. Quando sognavo di prendere e partire, mi sono sempre immaginata da sola, poi la vita ci riserva delle sorprese e perché no delle sfide, e così in questa nuova esperienza ci siamo catapultati in due.
✈ ✈ ✈


 


✈ ✈ ✈

7. LE PRINCIPALI DIFFICOLTÀ RISCONTRATE NEL RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA?

Disintossicarsi dal ritmo frenetico del sistema nel quale vivevo.
✈ ✈ ✈

8. UNA VOLTA IN MESSICO, TI SEI APPOGGIATA A QUALCHE SITO PER INTEGRARTI?

Era la terza volta in Messico, ma ho cercato in rete qualcosa che mi permettesse di viaggiare e fare qualcosa di utile per gli altri e per me stessa, così tramite Workaway.com ho trovato un centro eco-turistico che cercava dei volontari.
✈ ✈ ✈

9. DI COSA TI OCCUPAVI IN MESSICO? DIFFERENZE CON L’ITALIA?

Mi svegliavo presto, pulivo il centro Kíichpam K’áax dove facevo volontariato , toglievo erbacce, rastrellavo, curavo l’orto, insomma piccoli lavoretti di manutenzione. Ho vissuto in una Cabana inghiottita della selva Yucateca, elettricità ricavata dal sole, recupero dell’acqua piovana, niente gas solo fuoco, circondata da piante e animali, cieli stellati da togliere il fiato..beh, sì direi decisamente diverso dall’Italia.
✈ ✈ ✈

10. IL MESSICO E’ STATO ELETTO COME SECONDO LUOGO AL MONDO COME ‘MIGLIORE DESTINAZIONE PER EXPAT’. CONFERMI?

Ho iniziato ad andare in Messico un pò di anni fa, lo visto cambiare molto rapidamente, forse troppo, a oggi credo che sia in un vero “boom turistico” e chiunque abbia un pò da investire in questo settore trova terreno fertile. Se invece ci si vuole trasferire là le cose cambiano, la burocrazia è ancora un nodo molto ingarbugliato da sciogliere e le opportunità lavorative sono un pò ristette, detto questo niente è impossibile.
✈ ✈ ✈

11. DOPO QUESTA ESPERIENZA, QUALI SONO I TUOI PROGETTI FUTURI?

Sono tornata da poco da un esperienza in terra Irlandese, ora parto per la Spagna.
Vorrei fare un viaggio camminando, partire e non sapere quando e dove arriverò…lo sto covando nella mia testa per materializzalo. E poi continuare con il mio mantra “Diventare ricchi con la vita piuttosto che vivere con ricchezza“.
✈ ✈ ✈

12. VIAGGI. IN BASE A COSA SCEGLI LE METE?

Non pianifico, ho un idea..tempo di materializzarla e parto.
✈ ✈ ✈

13. CONTATTI

facebook:  Erika Cin Cin
Instagram: ERIKACINCIN
✈✈✈

Se anche tu vuoi raccontare la tua STORIA INCREDIBILE non esitare a scriverci tramite il form di contatto.

Commenti

comments

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

error: Il contenuto è protetto ;)