Situate nel centro di Malta, le località di Mdina e Rabat erano in passato una sola e stessa città. Furono gli arabi che, per ragioni difensive, divisero la città in due da un fossato. Come la Valletta, Mdina ha un’atmosfera speciale e affascinante.

Meno turistica, Rabat non è da meno. Una delle leggende di Malta narra che nell’anno 60 d.C. l’apostolo San Paolo si stabilì nella città a seguito di un naufragio durante l’ultimo viaggio verso Roma.

Per visitare entrambi i villaggi è sufficiente mezza giornata in quanto non sono molto grandi e sono vicini tra loro. Certo, se volete visitare qualche museo può richiedere qualche ora in più, ma una giornata è più che sufficiente per vedere i principali luoghi d’interesse. Come prima scelta, vi consigliamo Mdina dopodiché Rabat che è raggiungibile a piedi in meno di 10 minuti.

Ci sono diverse cose interessanti in questi due villaggi, vediamo le principali cose da vedere a Mdina e Rabat.

LA GUIDA A COSA VEDERE A MDINA
Tutte le cose da fare nell’antica capitale di Malta

Fondata dai Fenici 3000 anni fa, Mdina si distingue per i suoi maestosi palazzi medievali e rinascimentali e per le sue splendide chiese e fortificazioni. In epoca romana, si chiamava Melita, prima di essere ribattezzata Mdina (“la città”) dagli arabi. Sono loro che hanno fortificato la città e l’hanno circondata con le mura. Conosciuta anche come la “città silenziosa” (ha solo 300 abitanti!), Mdina è arroccata su uno dei punti più alti dell’isola. Fu la capitale di Malta fino all’arrivo dei Cavalieri dell’Ordine di San Giovanni di Gerusalemme nel 1530, che trasferirono il loro quartier generale a Birgu e costruirono una nuova capitale, La Valletta.

Gate di Mdina

Al vostro arrivo a Mdina, prendete il ​​tempo per osservare i bastioni costruiti dagli arabi e completati dai cavalieri. La porta principale della città fu eretta nel 1724 su progetto di Charles François de Mondion, un architetto francese a cui dobbiamo molte opere a Malta. È fiancheggiato da due leoni composti ed è sormontato dalle braccia del grande maestro portoghese.

Una volta attraversata la porta, tornate indietro e osservate le incisioni rupestri in bassorilievo che richiamano i santi protettori della città: San Paolo, San Publio e Sant’Agata.

Giardini di Mdina

Situati nei fossati della città, questi giardini offrono un’atmosfera molto piacevole dove passeggiare, specialmente durante una giornata di sole. L’accesso ai giardini può essere effettuato tramite l’ascensore situato vicino al parcheggio principale.

Palazzo Vilhena

Sulla destra dell’ingresso principale si trova il Palazzo Vilhena. Costruito nel 1730 per volontà del Gran Maestro Vilhena e progettato da Charles François de Mondion, questo palazzo è un bell’esempio di architettura barocca francese a Malta nel XVIII secolo. L’edificio si trova in St Publius Square, sul sito dell’ex università medievale (istituzione municipale costruita intorno al 1454), e ora ospita il Museo Nazionale di Scienze Naturali.

Palazzo de Piro

Costruito nel 17 ° secolo, il Palazzo de Piro è un altro esempio di architettura barocca maltese. Ospita il Museo degli attrezzi, dei mestieri e delle tradizioni, una caffetteria e un hotel a 5 stelle. Questo posto è ideale per una pausa caffè o pranzo. L’ambientazione è molto carina dove si gode di una magnifica vista dell’isola.

Image result for palazzo de piro

Cattedrale di San Paolo e il museo

Proprio nel centro di Piazza San Paolo si trova la cattedrale di Mdina, popolare poiché l’apostolo San Paolo avrebbe convertito il governatore romano Publio al cristianesimo, e successivamente diventato il primo vescovo di Malta. Durante la visita, noterete 2 campanili e 2 orologi: quello a sinistra funge da calendario (mesi e giorni) e quello a destra indica l’ora.

Secondo la leggenda, l’orologio a sinistra sarebbe stato installato per ingannare il diavolo, che non avrebbe mai saputo il tempo reale per disturbare le messe. Vi consigliamo vivamente di visitare l’interno che contiene bellissimi affreschi, dipinti, sculture e altri oggetti di culto.

Il museo è ospitato in un imponente palazzo barocco e ospita preziose collezioni di opere d’arte, monete, antichità romane e documenti originali risalenti all’Inquisizione.

Prezzi (ingresso cattedrale + museo): 5 € / adulto; 3,50 € / studenti; gratuito per bambini sotto i 12 anni.

Palazzo Falzon

Palazzo Falzon, noto anche come Casa Normanna, è l’edificio medievale meglio conservato di Mdina. Fu costruito nel 1495 per il vice ammiraglio di Aragon, Antonio Falzon, e fu acquistato nel 1927 dal capitano svedese Olaf Gollcher, che fu l’ultimo abitante e proprietario della casa.

Oggi è un museo che contiene non meno di 55 collezioni di dipinti, argenteria, mobili, gioielli, tappeti e stemmi, oltre a una notevole biblioteca contenente più di 4500 libri e manoscritti di grande valore. Tutto questo apparteneva al filantropo Gollcher, un grande collezionista dell’epoca.

Tariffe:

  • Adulti: 10 €
  • Studenti: 5 €
  • Anziani: 5 €
  • Bambini (6-12 anni) : gratis

Museo delle torture

Un’altra delle cose da vedere a Mdina è il Mdina Dungeouns. Si tratta del museo delle torture dove vengono raccontati i supplizi inflitti ai prigionieri durante il medioevo. I manichini in cera riproducono fedelmente il contesto dell’epoca e la visita viene accompagnata da rumori, urla, pianti e musica. Un’esperienza tenebrosa da non perdere! Prezzo: 5 euro a persona.

Vista dai bastioni e Fontanella

Il bastione sul retro di Mdina offre una vista suggestiva sulle parti settentrionali e orientali dell’isola. Non lontano da qui si trova il locale Fontanella, famosa in tutta l’isola per i suoi dolci.

Cosa vedere a Rabat

Cattedrale di San Paolo

La chiesa collegiata di San Paolo si trova sopra la grotta dove l’apostolo si sarebbe rifugiato dal naufragio. Avrebbe usato questo posto come base per predicare e stabilire una comunità cristiana.

Image result for s paul chruch rabat

Museo Wignacourt

Il museo è ospitato in un palazzo barocco che fu la residenza dei cappellani dei Cavalieri di Malta. Contiene dipinti di pittori come Mattia Preti, Antoine Favray, Francesco Zahra e altri artisti maltesi ed europei, nonché pezzi sulla storia dell’Ordine di Malta.

Tariffe:

  • Adulti: 5 euro
  • Studenti e bambini (+ di 12 anni) : 3,50 euro
  • Anziani (+ di 61 anni) : 3,50 euro
  • Bambini (7-11 anni) : 2,50 euro
  • Neonati : Gratis

La tariffa include la visita al museo, le catacombe e la grotta di San Paolo, il santuario di Saint-Publius e i rifugi antiaerei risalenti alla Seconda Guerra Mondiale.

Domus Romana

Il museo Domus Romana è stato costruito sul sito di un’antica villa romana risalente al I secolo a.c. La sua scoperta fu nel 1881 e altri scavi effettuati tra il 1920 e il 1924 permisero di trovare sontuosi pavimenti a mosaico e altre vestigia di epoca romana.

Se siete appassionati di Game of Thrones, potete anche visitare i luoghi dove sono state girate alcune scene della fantastica serie. Se ancora non li conoscete, andate all’articolo dove hanno filmato Game of Thrones.

Come arrivare a Mdina e Rabat

Potete raggiungere a Mdina con l’autobus facilmente da tutta l’isola, ecco le linee:

  • Dall’aeroporto: X3
  • Da Valletta: 50515253
  • Da Sliema – St Julian: il 202
  • Da tutto il nord: St. Paul’s Bay, Bugibba, Qawra: 186, X3

Dove dormire a Mdina e Rabat

A Mdina e Rabat ci sono diverse strutture alberghiere dove dormire ma la zona è molto tranquilla e per raggiungere le zone più turistiche richiede tempo. Consigliamo di alloggiare nel centro dell’isola e per avere consigli e informazioni utili puoi consultare la categoria dedicata alloggiare a Malta In alternativa abbiamo creato una mappa con le migliori zone.

Ecco le cose che potete fare a Mdina e come raggiungerla. Non esitate a scriverci se l’antica capitale maltese vi è piaciuta!

ALTRI ARTICOLI CHE TI POSSONO INTERESSARE:

Cosa fare a Valletta

Cosa vedere a Sliema

Cosa vedere a Mellieha

Mdina e Rabat: cosa vedere nell'antica capitale maltese
4.6Punteggio totale
Voti lettori: (23 Voti)
Condividi con i tuoi amici
  • 108
  •  
  •  
  •  

A proposito dell'autore

GiraMundo a Malta

Viviamo Malta da più di 5 anni e abbiamo creato la prima guida di Malta on-line con informazioni utili e gratuite per chiunque voglia venire in vacanza a Malta e per chi voglia vivere a Malta. Il tutto con un tocco originale.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata